Dott.ssa Maria Grazia Guglielmucci
Psicologa e danzaterapeuta

IL TEMPO DELLA PASSIONE RADICATA NEL CUORE:
una guida per navigare nel mare del Sé

1 Dicembre 2019



L'influenza della luna ha acceso i desideri portando alla luce ciò che era nascosto, svelando quella parte di segretezza che aveva bisogno di essere accolta, riconosciuta e integrata a ciò che siamo ora.
Il secondo passaggio di questo processo è vivere la passione, che è emersa dal desiderio che si è dischiuso.
Abbiamo già parlato altre volte dell'energia della passione che si situa in corrispondenza del plesso solare (terzo chakra), la passione può essere vissuta nella sua nota bassa e questo significa farsi trasportare da emozioni divoranti che ci accecano rendendoci dipendenti, schiavi, senza che ne siamo consapevoli oppure senza riuscire ad agire la nostra volontà. Qualcosa che letteralmente ci “prende la pancia” sbatacchiandoci di qua e di là…

Quando invece la passione è vissuta nella sua nota alta rappresenta un grande motore propulsivo che ci spinge ad andare oltre i limiti oltre quello che conosciamo, spingendoci a ribaltare il nostro mondo a metterci in discussione e a rischiare… la passione in questo caso è il fuoco che accende l'anima e diventa energia che ci aiuta a rimetterci a qualcosa di più grande uno scopo, una direzione, una missione, un' autorealizzazione che va oltre quello che potevamo immaginare.

Attenzione uno scopo più grande non deve necessariamente avere un riverbero sociale “grandioso”, la passione che mi spinge a rischiare può essere quella che mi porta a fare qualcosa che mi risuona da sempre ma che per mille motivi non ho coltivato... come per esempio visitare un luogo specifico che mi affascina da sempre, iscrivermi a quel corso che voglio fare da una vita, dedicarmi a quell' hobby che ho sempre rimandato... la passione mi porta a riscoprirmi a mettermi in contatto con la parte di me più autentica per questo costituisce l'anticamera della spiritualità.

La spiritualità rappresenta un cammino evolutivo e la passione é una delle porte che conducono alla mia Essenza, che irradia verità, bellezza, autenticità... Passione è anche una relazione che mi costringe a mettere la mia vita in discussione a lasciare le mie sicurezze per qualcosa che non conosco e non so come andrà, se non è una spinta evolutiva questa!
Come sempre la frase magica è : essere disponibile affinché ciò avvenga.. e sappiamo che per essere disponibili interiormente dobbiamo affidarci, lasciarci andare, seguire il flusso e questo non può succedere se dentro di me ho paura e ho bisogno di mantenere il controllo.
Ognuno ha i suoi tempi che sono diversi quindi ritengo che succede quello che deve succedere nella misura in cui posso accoglierlo...

Facciamoci allora condurre dalla passione, una passione radicata nel cuore, una passione che spinge a conoscere, esplorare, avventurandosi oltre il conosciuto che ci apre ai sentimenti. E sappiamo che i sentimenti intensi portano in sé anche i tumulti, le inquietudini, le paure che ci scuotono fin nel midollo… l'imperativo è starci dentro e navigare… come questo periodo dell'anno ci chiede.
Siamo infatti nel centro della discesa, nel suo cuore pulsante ed è nel nostro cuore che possiamo trovare l'orientamento, navigare il cuore con la rotta che ci chiede il cuore. Il cuore ci chiede di seguirlo in quest'avventura, di non aver paura, di azzardare e azzardarsi a seguire quel vento che fa muovere la vela dei sentimenti che ci porta più lontano e più oltre. Ci dice di non cedere alle paure di non rifugiarci nelle sicurezze, ma di stare, navigare, cavalcare l'onda senza fare altro che rimanere disponibili.
E in questo mare agitato tumultuoso che si apre la profondità dell'essere, il profondo vasto mare del cuore che tutto può accogliere e tutto può integrare: forze oppositive, duali, controcorrente, impulsive, conflittuali nella vasta distesa del cuore tutto ritrova ordine e senso. Le correnti in tempesta piano ritrovano la loro direzione, ogni cosa si rimette ad un moto più grande quello della mia anima che parla attraverso il cuore ricordandomi ciò che sono realmente.
Una forza più grande mi conduce direziona la passione, nutre i sentimenti e mi guida verso l'evoluzione, uno scopo che abbraccia e contiene e contemporaneamente spalanca i miei orizzonti, lasciando che io scopra che sono molto di più e posso fare di più per me e la mia vita. Fare qui è inteso come sinonimo di essere, fare significa compiere quei passi, compiere delle scelte e prendere quelle decisioni che mi portano più vicino alla mia Essenza... all'anima... a chi sono veramente…
A quello che sono aldilà di ciò che conosco di me, aldilà del mio nome, del mio carattere, dei miei gusti, di tutte le identificazioni che posso darmi.
Più mi avvicino alla mia Essenza, più mi scopro forte, radicata/o, in grado di realizzare ciò che pulsa ardentemente in me.
Realizzare me stessa/o, il mio destino, ciò che sono.

Siamo nel novilunio in Sagittario, c'è fuoco...
la passione verso gli ideali, qualcosa di più alto...
è il momento di pensare in grande, di salpare verso le rotte dello sconosciuto di scoprire senza paura quell'essere mitico, meraviglioso, che abita in noi da prima di nascere: l'Essenza, il Sè autentico.

Dott.ssa Maria Grazia Guglielmucci