Dott.ssa Maria Grazia Guglielmucci
Psicologa e danzaterapeuta

IL TEMPO DELLA SCELTA

10 Marzo 2020



Sento molte voci intorno a me in questo momento: voci giudicanti, voci amorevoli, voci di guerra, voci solidali, voci arrabbiate, voci speranzose..
Sono voci che sento fuori ma anche dentro di me, voci che forse parlano ad ognuno di noi in questo momento.
Voglio condividere il disorientamento, il cambiamento, l'enorme passaggio interiore (ed esteriore) che questo evento dalla forma di un virus, (creato, naturale, arma epidemica.. questo non è dato saperlo…) ci sta facendo compiere, e che assomiglia a quei grandi esodi che abbiamo studiato a scuola, o che ci hanno raccontato e sono legati ad avvenimenti e momenti della storia che hanno segnato l'essere umano.
Credo che tutto questo porti ad una meravigliosa “cosa” buona: ritrovarsi, fermarsi, smetterla di correre, riflettere, amarsi, vedersi gli uni con gli altri, vedersi in quanto collettività, in quanto esseri umani nella loro fragilità.
Si e credo che sia questa la cosa che ci tocca di più.
L'economia, la tecnologia, il famigerato capitalismo, che hanno creato divinità altisonanti quali il denaro, il possesso di cose inutili, l'accumulo, l'attaccamento, la posizione sociale, il benessere fittizio, sono evaporati e non ci lasciano nulla.
Lasciano la desertificazione interiore, il vuoto nell'anima, e questo non per la mancanza di contatto, di relazione con gli altri, ma perché dentro c'era poco e quando cadono le “sovrastrutture” quelle impalcature che ci siamo costruiti per reggere il nostro castello di carta, che con un colpo di virus mi verrebbe da dire scrivere, è crollato in mille pezzi.
E allora cosa ci mostra tutto ciò? Tutto il vuoto di un mondo finto, che ha perso la poesia, la bellezza, la cooperazione, che ha perso i suoi miti e le sue fiabe, che ha perso i suoi angeli e i suoi demoni.
La Matrix si svela ora come non mai, e allora mi dico è arrivato il tempo dello svelamento, della reale presa di coscienza, il momento della scelta.
Scelgo di abbracciare la nuova consapevolezza che la vita in questo momento mi sta porgendo o scelgo di continuare a credere in tutto quello che mi hanno raccontato fino ad ora?
Ho sempre pieno potere su me stessa/o, certo non posso decidere cosa debba accadere, ma posso scegliere come viverlo, che peso dargli, come fronteggiarlo…questo posso farlo in ogni momento, nelle piena e totale coscienza.
Posso prendermi del tempo per farlo e ora ho anche questa possibilità.
All'interno sta la risposta ai miei dubbi, alle decisioni da prendere, se mi fermo e rallento trovo le risposte, se mi fermo e mi ascolto appaiono chiare le soluzioni, le strade, i percorsi da intraprendere…
Forse è questo il tempo della Grande Possibilità, il Tempo della Scelta che fa la differenza.
Oggi la differenza la fai tu.

Dott.ssa Maria Grazia Guglielmucci